Resoconto serata con GIT Forlì/Cesena Banca Etica del 08/11/07

Presenti: Neri Eraldo – Dall’Ara Michele – Brunetti Paolo – Zanuccoli Adolfo – Romana Moretti Romeo Giunchi, per la Banca è presente Ivan Pesaresi.

Eraldo esordisce spiegando che circa 3 settimane fa è stato fatto un incontro fra le varie circoscrizioni romagnole. Siccome i Ravennati organizzano “Semi di futuro” (Fiera dell’economia Sostenibile) dal 22 al 25 novembre dalle 09:30 alle 13 e dalle 15:00 alle 19 con inaugurazione Giovedì 22 alle ore 17:30 in cui sono previsti una serie di incontri oltre a diversi standisti, chiedevano aiuto per rappresentare Banca Etica, Michele e Paolo si sono dati disponibili.

Si vorrebbe anche ripartire con l’allargamento della base Sociale cercando nel contempo di investire sui prodotti che Banca Etica propone. La CISL di Forlì ha fornito un ufficio e la mattina del martedì dalle 10:30 alle 12:30 si può incontrare Ivan Pesaresi.
Si vorrebbe tornare alla carica con le Pubbliche Amministrazioni della Provincia (la Provincia ha già sensibilizzato i vari Comuni del comprensorio sollecitandoli a fissare incontri con Banca Etica per cercare di valutare le opportunità che la stessa può offrire. Ivan dà la sua disponibilità ad incontrare le Amministrazioni pertanto concorderà con Eraldo per iniziare a fissare incontri.
Anche il gruppo ARCI sta gestendo il tesseramento con Banca Etica. Ivan spiegava che in Veneto diversi Comuni hanno il conto con Banca Etica; con Faenza sono avanti con i lavori per iniziare ad avviare mutui (spiega comunque Ivan che Banca Etica non è in grado di gestire la tesoreria comunale) e, probabilmente, riuscirà a breve ad avviare un Conto perché il Comune ha fatto la scelta di appoggiarsi su banche non armate con una specifica delibera passata anche in Consiglio Comunale (ho chiesto al proposito qualche informazione direttamente al Comune di Faenza).
Ivan spiega che con gli Enti Pubblici Banca Etica sta attivando diversi finanziamenti per le energie rinnovabili. Ivan consiglia di controllare sul sito i prodotti che Banca Etica propone per questo importante settore.
A fronte di alcune domande circa il micro-credito Ivan ha qualche dubbio per il fatto che, per poter arrivare a concederlo occorre parecchio tempo ed inoltre non a tutti si possono concedere questi soldi perché un minimo di garanzie comunque ci vogliono. Inoltre le banche locali, per tenere un buon rapporto con Caritas ed associazioni locali, destinano fondi (parte dei loro proventi) praticamente a “fondo perduto” e questo snatura il principio stesso del micro-credito e non riesce a farlo decollare in Italia.

Romana spiega che i giovani andrebbero avvicinati la dove sono, andargli a parlare proprio ai loro ritrovi per cercare di verificare la disponibilità di nuova linfa e si propone di fare da tramite coinvolgendo i capi scout di Cesena ed anche con gli adulti di Azione Cattolica al fine di metterli in contatto con Ivan affinché lui stesso possa presentare l’operato di Banca Etica.

Ivan spiega che a breve sarà parecchio impegnato a S.Giovanni in Marignano dove Banca Etica sta seguendo l’autocostruzione di diversi appartamenti da 120 mq al costo finale di circa 150,000 euro). Praticamente sono necessari 15.000 euro iniziali per l’acquisto del terreno poi si avrà un mutuo con tasso variabile; quando il singolo proprietario si accollerà il mutuo ognuno individuerà il proprio formato di mutuo e si fisseranno le condizioni (tasso fisso o variabile e gli anni di rientro in base alle disponibilità economiche). A differenza di altri progetti del genere fin dall’inizio verrà valutata la condizione dei sottoscrittori affinché non ci sia la sorpresa che dopo averci lavorato tanto tempo per la costruzione non ci siano poi sufficienti disponibilità per pagare il mutuo.
A questo punto viene rilevato come sia Max Branzanti che Lara Burnacci hanno di fatto spiegato la loro indisponibilità ed anche Romeo spiega che non potendo svolgere al meglio il ruolo all’interno del GIT; abbiamo convenuto che l’obbiettivo sia comunque quello di non sfaldare completamente la parte forlivese del coordinamento pertanto come prima priorità c’è quella di verificare nuove disponibilità all’interno degli iscritti del forlivese.

Verso le 23:30 si concludono i lavori.

Saluti radiosi

4 pensieri su “Resoconto serata con GIT Forlì/Cesena Banca Etica del 08/11/07

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*